Finestre in pvc

Finestre in pvc

Finestre in pvc: economiche e moderne, ma…

La maggior parte delle finestre in materia plastica attualmente disponibili in commercio sono finestre in pvc, ovvero prodotte per polimerizzazione del cloruro di polivinile, una sostanza a sua volta derivata dal petrolio e dal sale da cucina. Le finestre in pvc, pertanto, sono costituite da un materiale termoplastico, ovvero fonde se si riscalda, dunque è facilmente plasmabile, ed elastico, tende, cioè, a dilatarsi molto.

Sono richieste sul mercato perché offrono alcuni vantaggi, anche se presentano qualche nota negativa.

Vediamo più nel dettaglio gli uni e gli altri aspetti prima di considerare un’alternativa vantaggiosa come le finestre con tecnologia Texture®, brevettata dall’austriaca Leon Gmbh e disponibile presso Leon Aperture in Italia.

Finestre in pvc: perché piacciono

Uno dei principali pregi delle finestre in pvc è la capacità di resistenza agli agenti atmosferici, dalle intemperie alla salsedine. Unita a questo aspetto c’è anche la lunga durata.

Secondo le stime, serramenti realizzati in questo materiale possono avere una vita media di circa 35 anni, anche se ciò dipenderà dalla qualità del materiale e dalle condizioni in cui vengono tenute. Parallelamente, i loro costi sono economici e abbordabili, alla portata di molte tasche.

Se ti chiedevi, per le finestre in pvc, perché piacciono, un altro elemento da considerare a loro vantaggio è la bassa manutenzione richiesta, a parte una pulizia ordinaria e periodica per togliere polvere e sporco. Sono, infine, strutture indeformabili: è possibile che col tempo possano scolorire lievemente, ma a differenza del legno mantengono la loro struttura nel tempo.

Finestre in pvc: perché non piacciono

Uno dei punti su cui le finestre in pvc perdono gradimento se paragonate a quelle in legno, in alluminio o in legno-alluminio è l’estetica.

Le finestre in pvc si presentano con un’immagine meno accattivante per quanto riguarda design e forma. Inoltre, è vero che il pvc è un materiale economico e conveniente, ma non sempre è detto che il risparmio sia un valore aggiunto. Attenzione ai bassi costi proposti da alcuni: potrebbero corrispondere anche a un basso valore.

Sai dunque, perché non piacciono le finestre in pvc? Negli edifici storici o di pregio, l’installazione di simili serramenti può far perdere valore all’immobile.

E ancora. Il pvc è un materiale potenzialmente inquinante e dannoso per l’uomo e per l’ambiente, sia perché deriva dal petrolio, una fonte non rinnovabile, sia per le sostanze che può emanare. Inoltre è vero che, come abbiamo visto, è resistente, ma quando si usura o viene danneggiato, non si può riparare: va direttamente sostituito.

Finestre in pvc: quanto costano

Quanto si spende per delle finestre in pvc?

Ebbene, abbiamo detto che tendenzialmente sono economiche, ma i loro costi non sono sempre gli stessi. Per esempio variano a seconda del numero di ante che si vogliono installare in un’abitazione, dal tipo di vetro che si vuole utilizzare, e dall’effetto ottico che si vuole ottenere coi serramenti. Per cui, quando ci si chiede quanto costano le finestre in pvc, occorre prendere in considerazione diversi elementi.

Serramenti in pvc nel loro modello base, monocolore, ad anta fissa costeranno meno di modelli a due o più ante. Il prezzo salirà se si opta per una tipologia bicolore, quindi con una nuance interna che si adatta, magari, all’arredamento, e un’altra con un colore differente all’esterno, per adattarsi alla facciata condominiale.

Anche la scelta del vetro potrebbe influire in modo consistente. Se scegli serramenti blindati, antiscasso e antieffrazione, dovrai mettere in conto una spesa più elevata. Oltre alle combinazioni che possono essere stabilite in base a gusti personali ed esigenze, ricorda che devi aggiungere anche il costo per il montaggio. le combinazioni che possono essere decise in basi ai propri gusti e allo stile della propria abitazione. Chiedi sempre un preventivo.

Finestre Texture® coi vantaggi del pvc

Vantaggiose come il pvc. Belle come il legno. Forti come l’alluminio. Per chi desidera gli aspetti positivi delle finestre in pvc, ma non vuole rinunciare all’estetica e alla solidità, oggi in commercio c’è una valida alternativa.

Nasce da un’idea brevettata dall’austriaca Leon Gmbh, che ha scelto di adottare questa soluzione per avere un prodotto in grado di distinguersi per aspetto e per caratteristiche performanti. Stiamo parlando delle finestre Texture®, realizzate con tecnologia Texture®.

È un prodotto certificato, con garanzia di 25 anni, e che ha superato diverse prove IFO, nello specifico: test resistenza all’umidità, secondo la norma DIN EN ISO 6270-2, test di invecchiamento artificiale con lampade UV-B, secondo la norma DIN EN ISO 16474-3, test di durezza alla matita, secondo la norma DIN EN ISO 15184, test di quadrettatura, secondo la norma DIN EN ISO 2409. In Italia questo prodotto innovativo è disponibile presso Leon Aperture, una realtà dinamica che opera da tempo nel settore dei serramenti. Contatta l’azienda.